2 min letti
Tagliare le ortensie in autunno?

Le ortensie possono essere sostanzialmente divise in due gruppi: quelle che fioriscono sulla vecchia crescita e quelle che fioriscono sulla nuova crescita. 

L'età dello stelo che fa germogliare le fioriture dell'ortensia determinerà se  tagliare o meno le ortensie in autunno o lasciarle come sono durante i mesi autunnali. 

La potatura può migliorare il vigore della pianta.

Potare quelle che fioriscono sulla vecchia pianta stimola la crescita abbondante di fiori. 

Questi nuovi steli crescono ogni primavera e significa che l'autunno è il momento perfetto per potarle. 

Fanno parte di questa tipologia le ortensie a pannocchia e le ortensie comuni.

Indipendentemente dal fatto che si debbano potare o meno le ortensie avranno bisogno di cure amorevoli prima che scenda il clima invernale.

Le ortensie esposte a temperature invernali non inferiori a 5-10ºF (da -15 a -12ºC) non hanno bisogno di protezione invernale.

Tuttavia se si vive in una zona in cui le temperature invernali in genere scendono al di sotto di questi livelli per periodi prolungati, potrebbe essere necessario un elemento di protezione.

Di solito si preferisce il taglio fino alla seconda o terza gemma dall'estremità di ogni stelo eliminando tutti i gambi morti dell'anno precedente.

Questo assicura di non tagliare il fusto vivo in autunno.

Le ortensie non vanno tagliate completamente ogni anno per evitare di non avere fiori sul vecchio fusto.

La potatura va fatta prima delle gelate per evitare che le talee aperte congelino rovinando la pianta.

È importante isolare adeguatamente l'ortensia. 

Se cresce in giardino nel terreno si potrà utilizzare un telo speciale che evita il passaggio di aria fredda. Basterà ricoprire la pianta e aggiungere materiale isolante naturale come  foglie di quercia, pigne, paglia o simili.

Bisogna fare attenzione a non rovinare gli apici della pianta perché qui si formeranno le nuove gemme e boccioli.

Per le ortensie in vaso si potranno spostare in punti protetti dal freddo e dal vento. Potranno andare bene delle piccole serre da balcone.

Un altro metodo è quello di mettere il vaso in un sacchetto e riempirlo con foglie e altro materiale da giardino. Quindi legare delicatamente il sacchetto nella parte superiore del vaso e posizionarlo in un punto riparato fino all'arrivo della primavera quando si ricomincerà ad innaffiarla e a concimarla.