3 min letti
I migliori bulbi per la fioritura natalizia

Se cerchiamo colore e carattere  nella nostra casa nel periodo natalizio le bulbose possono sicuramente contribuire a rendere l'atmosfera più festosa e allegra. 

Vediamo allora quali scegliere.

L'amaryllis è uno dei bulbi più facili per la fioritura natalizia e, come molte piante tropicali , si coltiva meglio in casa. 

Sono bulbose a foglia caduca, originarie dell'America meridionale. Il bulbo di grosse dimensioni, produce lunghe foglie di colore verde scuro. Tra dicembre e giugno spunta un lungo fusto carnoso sul quale sbocciano fiori a forma di tromba, grandi, di vari colori, semplici o doppi. 

Esistono numerosi ibridi e che producono tre o più fiori su ogni singolo fusto, oppure possono avere fiori striati come la varietà cybister con fiori molto particolari, petali nastriformi, arcuati, di colore porpora o verde.

In passato comprendeva anche altre piante come l’hippeastrum, la Nerina, lo Zephyrantes, la Sternbergia lutea e la Sprekelia formosissima. Esiste comunque una differenza fra l’amaryllis e l’hippeastrum:  la prima è più rustica della seconda. 

L’hippeastrum è originario del Sudmaerica e fiorisce in pieno inverno, in serra. 

Mentre l’amaryllis, al contrario, fiorisce durante la bella stagione. Nel primo i fiori e le foglie si sviluppano insieme, nel secondo le corolle compaiono nude e solo dopo spunta l’apparato fogliare. 

I bulbi di hippeastrum hanno un diametro di circa 20 cm e più quindi vanno collocati in un vaso capiente, meglio una ciotola.  Non amano il buio completo, è quindi consigliabile porli a dimora lasciando circa un terzo del bulbo al di fuori del terreno, in modo che si veda l'apice, da cui spunteranno i fusti floreali e le foglie. L'apparato radicale è abbastanza delicato e non troppo sviluppato, quindi si  consiglia di utilizzare un terriccio soffice, molto ben drenato e ricco di materia organica.

Possiamo mescolare del terriccio bilanciato con poca pietra pomice, sabbia ed almeno una manciata per vaso di concime organico maturo, come ad esempio stallatico o humus di lombrico. Una volta interrato il bulbo meglio sistemare il contenitore in luogo abbastanza soleggiato, ma non esposto eccessivamente ai raggi diretti del sole, soprattutto durante i mesi primaverili ed estivi. Bagnare regolarmente, quando il terreno è asciutto ed evitando ristagni idrici. Nell'arco di alcuni giorni il bulbo comincerà a produrre un fusto carnoso, che in circa 7-8 settimane produrrà i fiori.
Queste bulbose temono il freddo, vengono quindi utilizzate come piante da appartamento.

Uno dei migliori bulbi primaverili , i giacinti possono essere coltivati anche per la fioritura natalizia. Hanno un fiore deliziosamente profumato che si possono utilizzare anche recisi nascosti al centro delle composizioni di ciotole o lasciati crescere come bulbi in vasi.

E' facile  da coltivare e non richiede cure particolari. I fiori appassiti vanno tolti per evitare la formazione di semi che affattichino inutilmente la pianta. Al momento della fioritura si può aggiungere uno speciale concime per bulbi. Lasciare che il fogliame ingiallisca naturalmente per favorire l'accumulo di riserve nel bulbo garantendo così la rifioritura l'anno dopo. Si possono lasciare i bulbi in terra, visto che sono rustici e sopportano la siccità estiva, anche se dopo qualche anno, la fioritura diventa scarsa. Nel caso si decidesse di togliere i bulbi dalla terra meglio farlo non appena il fogliame è appassito, ritirando delicatamente il bulbo con delicatezza per non rovinarlo. Prima di riporli meglio lasciarli disseccare qualche ora all'ombra, togliere la terra ed eventuali piccoli bulbi formatisi accanto al bulbo principale e riporli in una cassetta, in cantina o in garage, fino alla nuova  piantagione in autunno. 

Uno dei bulbi più facili per la fioritura natalizia è il  narciso Paperwhite. E' una sottospecie dei Narcissus tazetta

Sono piante da interno molto diffuse, ma a differenza di altri narcisi, i Paperwhite non richiedono un periodo di riposo, e dunque è piuttosto facile gestirli mettendo i bulbi in acqua e aspettando la crescita. I fiori profumati sbocciano nel raggio di circa 3 settimane dalla semina, e danno grandi soddisfazioni. Diffonde un delizioso profumo delicato e ha fiori color bianco puro. I bulbi vanno piantati in autunno in un terreno permeabile. Innaffiare bene durante i periodi di siccità e assicurarsi che il terreno non diventi troppo umido. Rimuovere i gambi dei fiori secchi e le foglie quando saranno diventate gialle. Durante i periodi più freddi, meglio spostare il vaso in una zona fresca. I bulbi piantati in vaso non sono resistenti al gelo.

Disponibili in una vasta gamma di colori, dai bianchi luminosi ai vivaci viola e rosa, il crocus è uno dei bulbi preferiti per la fioritura natalizia. Come con qualsiasi bulbo per la fioritura natalizia, è importante notare i tempi di fioritura delle singole varietà: le specie di crochi fioriscono prima dei tipi olandesi più grandi. 

Il crocus può essere coltivato a partire dal bulbo oppure dai semi, sebbene quest’ultima modalità sia meno diffusa. Il bulbo deve essere messo a dimora definitiva durante l’autunno, posizionandolo a circa 8 centimetri di profondità nel terreno che va mantenuto umido evitando ristagni. Evitare anche l'uso di acqua con un'alta percentuale calcarea. Ogni 2-3 anni è consigliato estrarre il bulbo dal terreno per trasferirlo in un luogo asciutto, per assicurare un nuovo ciclo di vita che, altrimenti, non sarebbe possibile ottenere. Concimare ogni tanto.