Teli termotesi per soffitti e pareti


2 min letti
29 Jan
29Jan

In fase di ristrutturazione uno degli aspetti che maggiormente incide sui costi è il tipo di intervento che si va ad attuare. Lo stesso vale nel caso in cui si voglia abbassare un soffitto ricorrendo alla realizzazioni di un ribassamento  parziale o totale.  Le soluzioni possono sono molteplici e differenti a seconda dell'uso. Un controsoffitto crea uno spazio vuoto che permette il passaggio  di impianti elettrici, sistemi di ventilazione, riscaldamento oltre a individuare e valorizzare differenti aree all'interno di una abitazione perché possono essere dotati di punti luce. Si può ricorrere a differenti tecniche: travi in legno, moduli prefiniti, cartongesso. Una soluzione interessante è anche quella di ricorrere a dei teli termotesi cioè membrane realizzate con un particolare polimero. Il sistema di montaggio è molto semplice. Si realizza un profilo perimetrale della stanza all'interno della quale si pensa di creare il ribassamento e al quale verrà fissato un telo tenuto in tensione per mezzo di un arpione semirigido.

Una volta installato non richiede di manutenzione a meno che non sia un soffitto retroilluminato che richiede periodicamente la sostituzione delle lampade.  I soffitti tesi vengono prodotti con una riduzione del 7% rispetto alla dimensione della stanza che viene riscaldata attraverso un generatore di aria calda. In questo modo si favorisce la dilatazione del telo fino a raggiungere il sistema di ancoraggio perimetrale o profilo. Una volta riportato a temperatura l’ambiente, il telo cerca di tornare nella sua posizione originaria ma rimane bloccato nel sistema di aggancio. Questo sistema permette di effettuare lo smontaggio e il rimontaggio del telo per un numero infinito di volte senza alterarne le proprietà. Il soffitto teso può ricoprire qualsiasi forma e dimensione (si possono creare anche forme complesse come volte e cupole) e può coprire fino a 50 mq senza sospensioni verticali e senza subire avvallamenti dovuti al suo peso. Al suo interno è possibile incorporare qualsiasi elemento a sospensione o incastro come faretti o bocchette. Questa soluzione può essere adottata anche per le pareti soprattutto se presentano difetti da correggere e senza limiti di funzione in quanto questo materiale non teme umidità e fornisce un'ottima soluzione nel caso si desideri isolare  acusticamente una o più stanze. In questo caso è possibile frapporte  fra il telo e la parete del materiale isolante. E' lavabile e la sua durata è decennale. Altro aspetto da non sottovalutare  è quello estetico infatti è personalizzabile ricorrendo alla grafica digitale. Sul mercato troviamo, comunque prodotti già pronti e particolarmente interessanti da questo punto di vista.

Azienda BARRISOL

Azienda TENSOCIELO



Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.