Partiamo dagli oggetti che amiamo...


2 min letti
28 Sep
28Sep

Nel creare un ambiente di solito si comincia con gli elementi di contorno (luci, pareti tappezzerie...) per finire con l'oggettistica che viene inserita in quello sfondo. Come dire prima si costruisce il guscio e poi il suo interno.

Capita a volte però di possedere oggetti che ci sono particolarmente cari ed ai quali non vorremmo rinunciare ma che inseriti seguendo questo schema alla fine potrebbero risultare fuori luogo, "stonati". 

Perché allora non partire proprio da questi oggetti per noi così speciali per costruirgli attorno lo spazio rendendoli protagonisti? 

Di seguito riporto alcuni esempi che possono servire come punto d'ispirazione per costruire uno spazio arredato che ci rappresenti partendo proprio dagli oggetti o da complementi di arredo.

In questo esempio i protagonisti sono i  due enormi vasi appoggiati alla parete. Hanno una forma essenziale, quasi primitiva, scuri e dai riflessi color rame e ricordano un gong. Queste caratteristiche le ritroviamo perfettamente riprese nell'allestimento del living :

  • forma essenziale del contenitore in legno che riprende nel colore quello dei due vasi
  • wallpaper dal colore metallico con disegni "vibranti" come il suono di un gong 
  • riflessi lucidi del tessuto che ricopre il divano che ricordano quelli che si possono scorgere sulla superficie dei vasi
  • tappeto con effetto abrash ( è quel salto di colore nel vello che caratterizza e conferma la genuina artigianalità dell'esemplare), e disegni essenziali  quasi primitivi e che riprendono i riflessi e le righe che caratterizzano la superficie dei vasi.


In questo esempio il punto di partenza è il quadro appeso sulla parete in fondo al living. E' un dipinto contemporaneo. Il colore dello sfondo  viene richiamato in quello del tappeto, chiaro con righe che sembrano disegnate a mano libera come quelle che si vedono all'interno del quadro stesso. La composizione mostra  forme essenziali distribuite in modo quasi geometrico, dal colore neutro piuttosto scuro e verde acqua la stessa che viene ripresa nella distribuzione e nei colori degli arredi. Il divano ed i tavolini hanno forme arrotondate e sostegni esili e scuri come le righe presenti nel quadro. L' atmosfera del soggiorno è serena, tranquilla la stessa che si percepisce nell'opera.

Altro esempio nel quale un acquerello appeso alla parete diventa il protagonista della composizione del piccolo soggiorno. Leggerezza, uso di colori neutri, bianco e tocchi di color azzurro acqua vengono richiamati in tutto l'allestimento.

In questo esempio protagonista  è la poltroncina con il suo rivestimento dai colori sgargianti che evocano quelli dei tessuti messicani. Colori che vengono ripresi nel tappeto dal disegno a tema con la forma di una vistosa creatura mitologica. Forme grezze ed essenziali che ritroviamo nei due tavolini  fino alle piante scelte,  grasse e tropicali. Alzando lo sguardo sulla parete  troneggia  uno specchio la cui cornice lo fa assomigliare  al dio sole degli Aztechi. E' tutto un'esplosione di cromie calde che danno carattere a questo piccolo angolo di casa pur senza ricorrere a soluzioni lussuose e ricercate. Il fantasioso risultato lo trovo personalissimo!

Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.