L'arte di appendere l'Arte - parte seconda


3 min letti
09 Nov
09Nov

Parlare di regole su come appendere i nostri quadri forse è un po' esagerato ma diciamo che ha il suo "peso". Un occhio allenato come quello di un interior designer, guardando un insieme di oggetti all'interno di una stanza, vede subito se il "peso visivo" della disposizione è ben equilibrato oppure no. Per dirla breve  percepisce se qualcosa è fuori posto e toglie armonia all'insieme della stanza. La collocazione dei quadri sulla parete funziona allo stesso modo. Per chi non ha questa dote particolare allora qualche piccolo suggerimento  potrebbe aiutare.

https://locanera.it/it/

Sistemare un singolo quadro su una parete a volte, sembrerà strano, ma può creare qualche problema. Se poi è troppo piccolo darà l'impressione che si perda sulla parete  quindi sarà necessario abbinarlo a qualche altro pezzo dell'arredamento: un mobile, delle piante, dei soprammobili...Comunque per evitare che il singolo quadro, grande o piccolo, sembri isolato meglio accostarlo ad altri oggetti e considerarlo come parte della composizione

Mentre se un quadro è grande diventa più facile da posizionare. Le stanze e le pareti lo accolgono meglio soprattutto  se sistemati in maniera imprevedibile senza doverli necessariamente centrare rispetto ad un arredo.

Potrete appoggiarlo su una consolle, come nel caso qui in alto,  si amalgamerà ai soprammobili e agli altri oggetti esposti. 

https://locanera.it/it/

Divertitevi a sistemare un vaso di fiori accanto ad un quadro che riproduce la stessa composizione o riprende gli stessi colori.

Se si vuole appendere più quadri sulla stessa parete allora bisognerà considerarli come una unità e dovranno essere in qualche modo correlati fra loro.

Naturalmente  questo non vuol dire che i quadri dovranno avere le stesse cornici, le stesse misure, gli stessi colori può bastare che vi piacciano tutti allo stesso  modo per ottenere lo stesso risultato.

In ogni modo potreste scegliere di appenderli riunendoli secondo 

  • una forma geometrica (quadrato, rettangolo...) e che si adatti  all'architettura della stanza magari lasciando un vuoto centrale  se le linee esterne sono ben allineate

  • un blocco quando fra le varie cornici non vi è molta differenza in modo da sembrare quasi un unico quadro lasciando fra una composizione e  l'altra uno spazio minimo di pochi centimetri

  • allineati  sistemando  il lato superiore o inferiore dei quadri  lungo la stessa linea immaginaria come se fossero appesi tutti allo stesso filo o appoggiati sulla stessa mensola lasciando sempre un minimo spazio. 

Potrebbero essere allineati anche secondo due linee  perpendicolari immaginarie oppure una diagonale specie se sistemati accanto una scala.

Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.