Dividere senza perdere spazio


4 min letti
18 Sep
18Sep

Tagliare uno spazio interno nel rispetto di esigenze che sono maggiori della metratura disponibile è una delle sfide più frequenti per un progettista. E' proprio in questi casi che bisogna ricorrere ad espedienti diversi e più originali di un muro di mattone. Anche quei 10/15 centimetri di mezzo potrebbero fare la differenza in fatto di risparmio dello spazio. 

Nelle case giapponesi tradizionali da millenni si adotta un sistema ingegnoso e pratico che  ha permesso di risolvere il problema dello spazio e del suo uso con modalità ancora oggi valide cioè l'uso di pareti scorrevoli: i fusuma e shoji .

Le pareti di mattoni sono state sostituite da pannelli realizzati con washi, la carta tipica nipponica. Per passare da una stanza all'altra basta far scorrere i pannelli uno sull'altro.

Il  fusuma è una porta scorrevole da interni,  realizzata con una carta  o stoffa  che la rendono opaca e permette un miglior isolamento della stanza. Facendo scorrere questi pannelli è possibile modificare la funzione della stanza. Rimuovendoli  o spostandoli è possibile riorganizzare gli spazi all'interno della casa. 

Lo shoji invece è un pannello scorrevole antistante le finestre. Ha una struttura più leggera ma opaca che fa entrare molta luce ma preserva l'intimità dell'abitazione. Ha una struttura porosa per evita i ristagni di umidità. Esiste poi una variante molto suggestiva, detta yukimi shoji la cui forma permette di godere delle prime nevicate in quanto la parte inferiore del pannello risulta a sua volta scorrevole nella parte più bassa. Poetico vero?

Quindi, per tornare a noi, esclusi i locali che si ritiene debbano preservare maggiore intimità, anche se questo concetto è molto personale, l'uso di elementi divisori al posto delle pareti in muratura, offrono una maggiore flessibilità dello spazio a disposizione.  

Quale tipologia possiamo trovare sul mercato?

  • pareti con aperture evitano la necessità di installare porte e di circoscrivere interamente gli ambienti


  • pannelli scorrevoli o pieghevoli realizzati in vari materiali che si possono aprire o chiudere in base alle diverse esigenze

  • pareti scorrevoli in materiale traslucido lastre di vetro o plexiglass che permettono di isolare un locale a livello acustico e olfattivo pur conservando la luminosità 

 

  • mobili contenitori che separano visivamente e sono anche dei contenitori. Sono la soluzione ideale per spazi ridotti

  • paraventi  e tende che possono comunque aiutare a dividere o isolare visivamente in modo fantasioso e meno impegnativo  da un punto di vista dei costi



Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.