Carta da parati in fibra di vetro


2 min letti
26 Oct
26Oct

La ristrutturazione di ambienti come il bagno o la cucina include quasi sempre anche  la demolizione di muri e  l'eliminazione delle piastrelle che rivestono le pareti e questa operazione va ad incidere non poco sul  costo dei lavori.

E' possibile allora ricorrere a delle soluzioni meno invasive e che comunque garantiscono ottimi risultati sia funzionali quanto estetici. La carta da parati in fibra di vetro  o la fibra di vetro potrebbe essere una valida alternativa. 

Questa tipologia di rivestimento non è nuova. E' un prodotto che è stato riscoperto di recente grazie alle sue tante qualità del materiale e la sua versatilità in quanto può essere verniciato o stampato con tecnica digitale. E' realizzati con speciali filati, molto sottili, ottenuti dalla fusione del vetro ad una temperatura di 1400 gradi centigradi e offre molteplici vantaggi, facilità di manutenzione e durabilità 

In cosa di diversificano la fibra o tessuto di vetro e la carta da parati in fibra di vetro?

  • Il tessuto in fibra di vetro è in tinta unita mentre la carta da parati in fibra di vetro è più varia nel decoro e si può personalizzare ricorrendo alla stampa digitale
  • il tessuto in fibra di vetro si può tinteggiare la carta da parati no perché è già decorata

Quali vantaggi offrono questi due materiali?

  • non assorbono acqua
  • sono ignifughi
  • si possono posare su intonaco o sopra il rivestimento esistente senza doverlo togliere 
  • per renderli simili alla ceramica si possono rifinire con della resina poliuretanica
  • sono un valido rivestimento per le pareti perché in caso di intonaci irregolari, ruvidi o cavillati perché consolidano muri vecchi e non proprio perfetti. 
  • in caso di sfregamento e urti praticamente rimangono inalterati 
  • il tessuto in fibra di vetro può essere tinteggiata più volte
  • sono materiali atossici e per la loro struttura reticolare sono traspirabili
  • la loro bassissima carica elettrostatica evita l’accumularsi di polvere sulla superficie.

Come vengono posate?

  • il sottofondo sul quale verranno posati deve essere pulito e asciutto;
  • in casi di superfici particolarmente assorbenti è necessario dare una mano di fondo con un adesivo specifico diluito con 50% di acqua;
  • verificare se il decoro ha un rapporto giusto in caso contrario sarà possibile  correggerlo al momento del taglio. E' sempre meglio abbondare di circa 5-10 cm rispetto l'altezza della parete;
  • preparare il collante specifico, secondo le istruzioni del produttore, e stenderlo uniformemente con un apposito rullo;   
  • applicare il tessuto e pressare con l'apposita spatola, procedendo dal centro verso i bordi, facendo attenzione di espellere eventuali bolle d'aria e garantire una perfetta aderenza. Ricordarsi che i teli vanno accostati e non soprapporli e le eccedenze vanno eliminate  con un cutter;
  • per il tessuto in fibra di vetro prima di passare alla tinteggiatura occorre verificare la perfetta asciugatura del rivestimento. In genere sono necessarie due mani di tinteggiatura in  pittura acrilica  e si potrà scegliere se satinata, lucida, opaca o metallizzata.


Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.