Il legno trasparente


3 min letti

All'interno della nostra casa il legno e i suoi derivati sono tra i materiali più utilizzati per la costruzione di tetti,  infissi, porte, mobili, oggettistica...      

Sebbene negli ultimi tempi l'eccessivo utilizzo e spesso spreco di questo prezioso materiale naturale sia stato messo in discussione  non si può negare che sia in edilizia uno dei più sani perché

  • regola naturalmente la temperatura la temperatura interna della casa
  • respira e contribuisce alla ventilazione
  • stabilizza l'umidità
  • filtra e depura l'aria
  • è fonoassorbente
  • non influisce sui campi magnetici naturali ed elettrici

Ad esso, fino ad oggi, abbiamo sempre pensato come ad  un materiale con precise caratteristiche fisiche come, per dirne solo alcune,  la densità, la porosità,  il colore, l'odore a seconda del tipo di essenza...ma di sicuro non la trasparenza.

Non è più così perché oggi possiamo parlare anche di legno trasparente.

E'  il risultato di un'idea sviluppata dal KTH Royal Institute of Technology di Stoccolma  e che ha portato, grazie anche al contributo della nanoscienza, alla creazione di un materiale che oltre ad essere ecologico e trasparente è in grado di  assorbire e rilasciare calore.

Lo staff svedese ha messo a punto l'idea partendo dall'utilizzo di legno di betulla dal quale è stata eliminata la lignina che è il composto chimico-organico presente nel legno e responsabile nella pianta dell'assorbimento della maggiore quantità  luce. Una volta eliminata questa componente le micro porosità rimaste vuote sono state riempite con una nuova soluzione formata da una sostanza acrilica ed una capace di modificare il proprio stato da liquido a solido e viceversa in base alla temperatura alla quale viene sottoposta (PGE).

Il risultato è stata una lastra apparentemente simile al vetro e capace di adattarsi alle diverse condizioni climatiche:

  • riscaldandosi con il sole la soluzione diventa più trasparente, assorbendo e trattenendo calore
  • raffreddandosi la soluzione si solidifica cedendo il calore accumulato e divenendo più opaco

Intervenendo sulla composizione della soluzione si potrebbe  regolare la sua  reazione alle diverse temperature a cui viene sottoposta e in questo modo si potrebbe aumentare o diminuire la capacità del legno trasparente di trattenere e diffondere il calore.

Anche se il progetto è in fase di perfezionamento l'utilizzazione di questo materiale ecologico ed innovativo in edilizia permetterebbe la realizzazione di  interi edifici o più semplicemente di infissi in grado di sfruttare al massimo, al meglio e con un notevole  risparmio energetico  il calore del sole  indipendentemente dalla latitudine e dall'altitudine terrestre.