Bianco ...ma non troppo


3 min letti

E' un appartamento, come si può notare dai pochi scatti, di dimensioni ridotte e la funzionalità è la caratteristica dominante oltre alla ricerca della luce  che risulta ben risolta con la scelta di un unico colore dominante. Il bianco e le superfici lucide ben posizionate riflettono la luce che penetra dalle grandi finestre volutamente sprovviste di tende.

Bianche le pareti ed il soffitto, bianchi gli elementi d'arredo che attribuiscono purezza, semplicità all'ambiente senza renderlo monotono e scontato. 

Si percepisce una sensazione di calma, tranquillità ed armonia ma non di banalità perché la cura dei dettagli lo rende personale ed avvolgente.     

Il piccolo soggiorno e la cucina sono inseriti in un unico spazio e risultano ben integrati fra loro. La ricerca della simmetria  nella disposizione dei diversi elementi è  piuttosto evidente.  Sembra tutto disegnato sulla punta di una matita.

Idee da ...rubare

  • la simmetria  della parete  di fondo con le mensole e il rivestimento in marmo dello schienale che riflette maggiormente la luce all'interno del locale. Al posto del marmo si sarebbe potuto optare per una soluzione meno costosa scegliendo del gres porcellanato finto marmo;
  • la divisione della parte inferiore del contenitore a destra studiata  per contenere la legna per il caminetto e le bottiglie del vino;
  • la scelta del bianco come colore di base accostato a tinte neutre dei tessuti dei cuscini e del tappeto moderno con punte di grigio nell'oggettistica e nelle venature del marmo e  l'arancione nella scocca delle sedie. Mentre il nero segna i contorni di alcuni elementi "solidi" come la cornice del caminetto,  i sostegni del piano del tavolino basso, il tubolare delle sedie ed il telaio portante della porta;
  • la rigorosità della distribuzione viene interrotta dal piano del tavolino, un legno appena lavorato dai contorni irregolari ed il quadro moderno sulla mensola del caminetto  che diventa il punto focale della stanza con i suoi colori che si riflettono nell'arredamento;

  • la cucina total white riprende il gioco di pieni e dei vuoti del soggiorno e  le  stesse forme geometriche, quadrati e rettangoli. Ancora una volta il nero del miscelatore e quello della maniglia del frigorifero sembrano linee tracciate  con un pennarello e si accordano ai particolari del soggiorno;

  • interessante la scelta d'inserire una porta scorrevole dalla linea semplice, essenziale ma anche originale come tutto l'arredamento. Il binario e i cuscinetti, ai quali è appesa la porta, hanno una forgiatura rustica. Mentre la specchiatura è costituita da un vetro retinato non perfettamente trasparente, che tuttavia consente alla luce di filtrare. La presenza di una maglia a rete di fili metallici cromati all'interno della lastra di vetro garantisce sicurezza in caso di rottura ma ricorda, anche, le porte rustiche di una casa di campagna. Porta e piano del tavolino basso rompono con la loro presenza il senso di essenzialità e modernità dell'arredo facendoci fare un tuffo nel passato;

  • la zona notte riprende le stesse tinte neutre della zona giorno con il gioco di linee sui tessuti e sul tappeto. La scelta è giustificata  dal fatto che questa stanza è visibile anche dalla zona giorno  creando con essa una piacevole continuità visiva;
  • l'inserimento della famosa sedia SAFARI  di design danese, del famoso Kaare Klint, oltre a personalizzare la stanza la riscalda visivamente con i suoi materiali, legno e cuoio; 
  • per l'illuminazione sono state scelte  due lampade a bulbo a sospensione  con un filo di colore nero che sottolineano maggiormente  il desiderio;
  • interessante la parete sulla destra che non chiude e separa completamente dalla camera la cabina armadio condividendo con essa la luce che filtra dalle grandi finestre;

  • il bagno non si discosta  dalle scelte cromatiche osservate fin qui. Mentre lo spazio è stato disegnato visivamente con una linea continua nera che evidenzia la cornice dello specchio e i  telai della porta e delle finestre. Sembra uscito dal foglio del progettista.

Pochi elementi d'arredo distribuiti in maniera simmetrica, l'uso di un unico colore con tinte d'accento calde, l'inserimento di qualche complemento dalla forma inconsueta  o di design hanno trasformato con poco questo appartamento in uno spazio accogliente, personale e pieno di luce.