Alcune idee per personalizzare l'ingresso di casa


5 min letti

E' un po' il biglietto da visita della nostra casa ma soprattutto è quella stanza che ci accoglie ed è importante che risulti confortevole ed invitante al nostro rientro. Non importa che sia piccolo, con qualche difetto di progettazione e magari anche poco illuminato. Con un po' di attenzione ed un pizzico di creatività possiamo renderlo meno angusto e personalizzarlo, con l'aggiunta di pochi elementi per evitare di ottenere l'effetto contrario cioè trasformarlo nel deposito di oggetti che portiamo con noi al nostro rientro a casa. 

Ho trovato, curiosando qua e là sul web, delle  soluzioni che potrebbero ispirarci come quella che segue che definirei facile da copiare come si può vedere. Pochi elementi, dalla linea essenziale: un grande specchio dalla cornice dorata, una vecchia panca ereditata o acquistata in un mercatino dell'antiquariato o presso un rigattiere, due piccole grafiche moderne...il gatto è solo di passaggio ma potremmo pensare anche ad uno finto magari in ceramica o in legno dipinto. Il tutto è stato assemblato in modo semplice ed ordinato. 

Altra soluzione d'effetto ed economica: parete colorata, in questo caso grigio tortora, un contenitore Ikea sospeso ideale per evitare l'effetto pieno soprattutto se la stanza non è particolarmente ampia, tre stampe moderne. Semplicità, simmetria, uso di colori neutri. Lo schema può essere ripreso anche ricorrendo a complementi d'arredo più ricercati ma in un caso o nell'altro risulterà sempre una soluzione vincente.   

Essenzialità e semplicità ma un po' più studiata la soluzione che segue dove si è preferito ricorrere a degli elementi di produzione industriale, due grandi sagome di alberi che fungono da appendiabiti ma se amiamo il bricolage o conosciamo un bravo falegname potremmo farle realizzare con forme personalizzate. Accanto alla porta un contenitore trasformato in portaombrelli e più avanti due lampade con lampadine Led a pavimento che illuminano l'ingresso soprattutto la sera aumentandone l'effetto scenografico. Una semplice e pratica stuoia dal colore scuro. Il soffitto è ribassato e presenta dei punti luce ad incasso e orientabili.  

La soluzione successiva  è più studiata e ricercata nella scelta dei materiali a cominciare dalla parete accanto alla porta rivestita con dei listelli in marmo chiaro come il pavimento. Per gli elementi d'arredo si è optato per uno specchio rotondo retroilluminato e due lampade con lampadine Led leggermente posizionate in maniera sovrapposta, della stessa forma ma differente dimensione che creano un'unica composizione. La cornice è in ottone come il materiale che costituisce la struttura del contenitore basso con ripiani in marmo di due differenti colori. Il soffitto, ribassato con faretti ad incasso, ed il resto delle pareti sono state trattate con uno stucco veneziano. Troppo costoso! Quello che a noi interessa è la composizione, è l'idea poi possiamo ricorrere a materiali meno impegnativi da un punto di vista dei costi. Quindi  potremmo pensare a soffitto e pareti di un colore neutro dal tono caldo. Al posto dei listelli in marmo potremmo ricorrere al legno. Ci sono in commercio pannelli decorativi tridimensionali piuttosto economici e di facile posa. Potremmo scegliere lampade e specchio che abbiano la stessa forma ma dimensione diversa per creare un'unica composizione  e aggiungere  un mobile basso dalla linea pulita che si accordi con il resto della casa. 

Se vogliamo dilatare visivamente uno spazio ricorriamo all'uso dello specchio. Nell'esempio che segue è stato creata una perfetta sinergia fra questo elemento e lo uno studio delle luci in questo modo il piccolo ingresso da stretto ed angusto si è trasformato in uno spazio accogliente e ricco di personalità. Il controsoffitto staccato dalle pareti è sottolineato dalla presenza di strisce Led nascoste che creano con quelle del grande specchio a semicerchio una linea unica che ridisegna completamente la forma del vano accanto alla porta. La pioggia di luce  evidenzia la finitura della parete retrostante lo specchio. Pochi elementi d'arredo: un pouf dal colore contrastante e una mensola con cassetto, un gruppo di lampade a sospensione che giocano, per la forma e lo spessore, con le righe più sottili del pannello a parete.    

Ecco il classico caso di un ingresso lungo e stretto dove si è intervenuti usando  il colore in modo originale: blu intenso per il soffitto e la porta in questo modo lo si è abbassato e accorciato mentre il bianco per le pareti laterali lo ha  allargato sempre

 visivamente. D'effetto l'uso del parquet colorato che riprende la tinta  delle pareti in modo sparso (idea da copiare!). L'arredo è stato risolto in modo pratico: due librerie orizzontali, lampade a sospensione con paralume in rame e un attaccapanni a parete.. 

L'ingresso che segue  è piccolo. Ha l'aria "moderatamente scompigliata". E' stato valorizzato dalla presenza della parete con mattone a vista che costituisce la nota originale dell'ambiente, dall'uso del bianco, delle luci su barra e da un grande specchio.  

Con l'uso del cartongesso si possono ottenere risultati altrettanto interessanti come in questo caso dove è stato utilizzato per sfruttare un vano e creare un piccolo tramezzo. La parte dietro al tramezzo è stata attrezzata con una barra per appendere i cappotti e le giacche ed una mensola, sempre in cartongesso, per appoggiare borse mentre nella parte inferiore vi è posto per sistemare le scarpe anche se avrei optato per una soluzione differente. inserendo, per esempio, dei contenitori con rotelle  di un colore contrastante per contenerle. Le scarpe lasciate  in vista fanno  sempre disordine! La parte anteriore del tramezzo è stata dotata di uno specchio con delle luci. Il parquet posato in senso orizzontale contribuisce ad allargare visivamente il piccolo ingresso mentre per le pareti è stata scelta una tonalità di grigio tortora che fa da cornice alla porta di un grigio più scuro. Pochi ed essenziali gli elementi d'arredo. 

Il vano, in prossimità dell'ingresso, dell'immagine che segue è un altro esempio di realizzazione in cartongesso. E' stato rifinito all'interno con del legno chiaro e grezzo come la porta che si scorge a sinistra, con ripiani retroilluminati che servono a valorizzare la struttura e gli oggetti oltre ad essere  un punto luce per l'ingresso.

L' esempio che segue, sempre in cartongesso, ha un interessante impatto visivo reso ancora più piacevole dalla forma che riprende il gioco della controsoffittatura  valorizzata dalle piccole luci ad incasso.

Per concludere ecco una soluzione più studiata. Si avvale dell'uso di un unico colore sia per le pareti, il soffitto e i contenitori, moduli che sfruttano al massimo lo spazio disponibile. Corretta la scelta di creare una rientranza in prossimità della porta d'ingresso evitando, ogni volta che si entra in casa, di trovarsi davanti all'angolo del mobile. I faretti ad incasso orientabili permettono d'illuminare perfettamente tutta la stanza mentre la presenza di uno specchio a parete, collocato in quella posizione, contribuisce ad allungare visivamente lo spazio rendendolo meno angusto.