Il fascino del fuoco nel caminetto


3 min letti

Quando dice caminetto immediatamente pensiamo al piacere di stare in casa quando fuori fa freddo,  al fascino del morbido movimento del fuoco, allo scoppiettare dei ceppi, ad un'atmosfera tranquilla con persone che amiamo. Quello che ci viene in mente è una sensazione di calore che va oltre al calore che si sprigiona da un caminetto acceso. E' un calore  più intimo. L'architetto Frank Lloyd Wright lo poneva al centro dei suoi progetti d'interni perché per lui rappresentava il cuore della casa. Il fulcro del concetto di casa.

Non possiamo negare che lo scoppiettare del fuoco ha un suo fascino che un tempo, per poterne godere in casa, richiedeva tutta una serie di vincoli tecnici e permessi che spesso dissuadevano il committente. La tecnologia attuale come al solito ci è venuta incontro soprattutto se si desidera che  il camino più che calore evochi emozioni. Niente legna, pellet o combustibili naturali come gusci di nocciola o semi di girasole per alimentarlo. Sono i caminetti alimentati al bioetanolo, un combustibile ecologico prodotto dalla fermentazione di sostanze vegetali, che non produce fumo o cattivi odori. Il principale vantaggio dei caminetti alimentati con questo combustibile è che non necessitano di una canna fumaria e questo li rende facilmente posizionabili in tutti gli ambienti della casa compresi  quelli esterni. 

Qui sopra vediamo un esempio di caminetto a parete al bioetanolo prodotto dall'azienda KRATKI.  E' un camino  che offre un fuoco vero e proprio e alza la temperatura dell'ambiente di circa 2-3 gradi - ideale per le serate fredde.‎ Senza incasso, deve essere solo appeso alla parete utilizzando i perni inclusi nel kit.‎ Non ha bisogno di una canna fumaria.‎ E' dotato di un estintore sicuro con la possibilità di estinguere la fiamma in qualsiasi momento.‎ E' realizzato in acciaio di ottima qualità, che viene controllato in ogni fase della produzione.‎ La vernice utilizzata per la rifinitura è resistente alle alte temperature, quindi si può essere sicuri che non si annerisca con il tempo. Ha condotti dell'aria supplementari - i fori dietro il bruciatore consentono una facile ventilazione.‎ Grazie a questo, il camino a bioetanolo non si surriscalda.‎ 


E' possibile trovare anche modelli di caminetti al bioetanolo passanti che creano un piacevole effetto decorativo  come questo dell'azienda BIOKAMINO.

Modelli angolari si prestano ad essere inseriti ovunque  come nell'esempio che segue pensato per una camera padronale ideale per creare un'atmosfera calda e intima. E' un modello che può avere  un lato destro o sinistro aperto, da installare in una nicchia poco profonda o da appendere nell'angolo di un muro.‎ Dà un fuoco vero e proprio, può aumentare la temperatura fino a 3 gradi.‎ Il camino è realizzato in acciaio di alta qualità verniciato con vernice a polvere, resistente alle alte temperature.‎ A scelta con o senza vetro.‎ 

Mentre il modello ad angolo, sempre dell'azienda KRATKI è  pensato  per l’incasso in pareti, strutture di muratura o cartongesso, coibentati dove occorre, facili da installare e  con cornice a scomparsa per un’installazione pulita e minimalista.‎

ECOSMART FIRE propone un modello free standing realizzato interamente in vetro e acciaio inossidabile, una versione rivisitata, elegante e moderno del tradizionale camino.‎ La sua cornice chiara gli consente di mimetizzarsi con qualsiasi stile di arredamento.‎ Grazie alla sua semplicità,  può essere utilizzato sia in ambito residenziale che e in un'ampia gamma di ambienti commerciali come hall, ristoranti, bar e uffici.‎ Il bruciatore utilizzato è dotato di una fiamma regolabile.‎ 

Di dimensioni ridotte e inseribile ovunque è anche il modello prodotto da BRITISH FIRES, può essere appeso a parete ed è realizzato in  metallo. Si compone di due parti, lo schienale  ed il frontale con una sporgenza di metallo nero che contiene il bruciatore.‎

Il caminetto elettrico può essere  un'altra possibilità . Facilmente installabile dotato della tecnologia LED 3D capace di creare fiamme realistiche, grazie ai materiali di alta qualità utilizzati. Adatto sia per l'uso in interno sia per esser posizionato in luoghi pubblici, strutture commerciali o innovativi progetti di interior design come per la proposta dell'azienda PLANIKA. E' dotato di speciali pannelli posteriori che diffondono la luce e creano l'illusione di un vero fuoco.‎ Il camino riscalda con un flusso d'aria da 3000 W tramite delle prese d'aria anteriori.‎ Facile da gestire sia tramite il telecomando che con un interruttore a parete, può essere posizionato in prossimità di materiali combustibili.‎ Non è necessaria una canna fumaria.‎ Il telecomando insieme al pannello a parete consente di azionare il caminetto e il sistema di riscaldamento tramite un semplice pulsante.‎

Vorrei menzionare anche un prodotto veramente inusuale: il caminetto con tecnologia olografica realizzato da RUEGG che nasce anche per far fronte all'uso eccessivo di legna. ‎ Grazie alla  tecnologia olografica all’avanguardia è stato creato un caminetto che ne evoca perfettamente l'idea. La superficie del vetro piramidale appositamente trattata riflette il gioco delle fiamme che è, in pratica, una proiezione olografica.‎ Attraverso un panel touch è possibile regolare l'intensità dell'illuminazione LED posizionata nella parte superiore della camera di combustione.‎ Con un sistema touch è possibile accendere e spegnere l'immagine, aumentare l'intensità dell'illuminazione rendendola molto simile ad un reale letto di brace, vivace e fluttuante. Può essere anche collegato ad un sistema di riscaldamento a infrarossi.‎