Riordiniamo il frigorifero


3 min letti

Imparare a conservare correttamente la nostra spesa in frigorifero è sicuramente il modo migliore per evitare sprechi.

I modelli di frigoriferi e refrigeratori oggi sul mercato ci garantiscono la buona conservazione delle scorte ma è anche vero che un uso corretto o sbagliato di questi elettrodomestici dipende solo da noi e dalle nostre abitudini.

Quindi come al solito qualche suggerimento può sempre aiutarci a fare meno errori e a usufruire meglio di questa preziosa comodità ormai presente in tutte le case.

  1. Compera poche cose ed evita gli sprechi innanzitutto controllando in frigorifero, prima di fare la spesa quali prodotti mancano e quali sono ancora disponibili in questo modo si eviteranno i doppioni. L'acquisto della frutta in genere non crea grossi problemi e si può comprare in abbondanza; la verdura in frigorifero dura circa una settimana se è fresca e di stagione mentre quella nei sacchetti, già lavata e tagliata ha una scadenza segnalata sul sacchetto che va rispettata quindi è meglio non comprarne molta. Se per sbaglio o disattenzione dovessimo ritrovarci con un quantitativo superiore alla necessità effettiva si può lavarla e affettarla per essere fritta, grigliata, utilizzata per gustosi  minestroni o congelata. Per la frutta si può pensare a dei frullati, torte, strudel. In questo modo allungheremo la vita a questi prodotti ed eviteremo di buttare via prodotti marci. Se acquistiamo carne o pesce freschi possiamo congelarli, nello scomparto corretto del frigorifero se già porzionati. Nel caso siano freschi allora andranno preparati, il pesce pulito, e messi in appositi sacchetti nel congelatore non dimenticandosi di segnare la data di inizio conservazione.

Il  latte e i latticini  in genere vengono acquistati in base al consumo familiare  in ogni modo è importante, anche in questo caso,  tenere d'occhio le scadenze. Il latte è quello che  ha le scadenze più ravvicinate ma nel banco frigo si può scegliere anche il latte microfiltrato o pastorizzato che hanno una vita commerciale più lunga (circa 15 - 20 giorni).

2. Per avere tutto sott'occhio è importante sistemare nel frigorifero i prodotti     per  aree ben distinte. Niente confusione e avvicinare i prodotti simili. In           genere  i ripiani più bassi sono i più freddi e quindi ideali per la carne . Le           bevande si possono riporre  sulla mensola più alta. I condimenti a base di         aceto meglio nei compartimenti meno freddi mentre gli avanzi sempre in          una  posizione ben visibile.

3. Utilizzare i contenitori giusti per conservare gli alimenti. Si può ricorrere a  contenitori di plastica ma quelli smaltati, di ceramica e vetro hanno il vantaggio che si possono passare direttamente dal frigorifero nel forno o in tavola.

Oltre ai contenitori ci sono anche i sacchetti, appositamente studiati per la conservazione del cibo in frigorifero, panni riutilizzabili e bose di tela. Queste ultime si prestano bene per quegli alimenti, come verdura e frutta, che in genere creano molta umidità e deperiscono piuttosto in fretta. Ci sono i sacchetti in rete in cotone, riutilizzabili e che si trovano presso molti rivenditori .

Interessanti sono le coperture in lino per le ciotole ideali per conservare insalate, zuppe, avanzi e cibi freschi. Sono costituite da due strati di lino con bordi elasticizzati e sono un' alternativa agli incarti monouso.

Il panno furoshiki  è il tipico involucro quadrato di stoffa, diffusissimo in Giappone, ideale per conservare prodotti acquistati al mercato, verdura e frutta.

4. Qualsiasi    contenitore   si   utilizzi è importante sempre segnare la data   di   inizio conservazione. 

5. Svuotare e pulire una volta alla settimana il frigorifero.  Una ricetta al volo per disinfettare e detergere frigorifero e congelatore. Procuriamoci un secchio, sapone di Marsiglia liquido, bicarbonato di sodio  e succo di limone. Mescolare nel secchio 2 cucchiai di sapone di Marsiglia, 2 cucchiai di bicarbonato di sodio in 4,5 litri di acqua calda e passare con uno straccio morbido tutto il frigorifero. Aggiungere poi il succo di limone sul panno e ripassare con cura ripiani e scanalature. Asciugare e riporre tutto all'interno con cura.