4 min letti

Questo tipo di lampade servono a caratterizzare soprattutto sia le zone living quanto notte. Sono lampade decorative quindi disponibili in differenti modelli, finiture, materiali e colori  come cromate, minimal, filiformi che si inseriscono in qualsiasi contesto abitativo.

La lampada da terra classica è composta da una base, uno stelo e un paralume di solito in tessuto e fornisce una semplice illuminazione supplementare. Può presentarsi anche con altezze regolabili. 

Se si desidera illuminare una zona del soggiorno in prossimità di divani e poltrone la soluzione ideale può essere quella di una lampada ad arco composta da uno stelo arcuato che permette di diffondere l’illuminazione in un punto differente rispetto a quello della base. Posizionata sotto o lateralmente al divano risulta meno visibile, mentre la struttura della lampada viene posizionata sul punto che si desidera illuminare.

Piuttosto interessanti soprattutto da un punto di vista del design le lampade da terra con treppiedi che difficilmente vengono superate dalle mode.

Hanno una base molto simile a quella delle macchine fotografiche o delle videocamere professionali.

Le lampade da terra in qualsiasi ambiente vengano collocate

  •  risultano immediatamente visibili   
  • donano un tocco di originalità all’ambiente  
  • occupano uno spazio minimo e danno la possibilità di essere usate anche in ambienti piccoli e grandi  
  • possono essere facilmente spostate quindi risultano funzionali e versatili  
  • riescono a creare atmosfere accoglienti 

Le lampade da terra a proiettore, non adatte alla lettura, sono utili per illuminare grandi aree di soffitto, compensando in un ambiente la poca luce riflessa e soffusa. Soffitti di colori chiari riflettono al meglio questa luce al contrario di quelli con colori scuri. 

Esiste anche la versione da terra con luce diretta e indiretta che permette sia di illuminare l’ambiente attraverso il riflesso della sua sorgente luminosa sulla superficie del soffitto e quanto direzionare un elemento orientabile dove più lo si considera necessario.

Si possono acquistare 

  • le piantane con lampadine incandescenti ma poco economiche da un punto di vista dei consumi
  • le piantane alogene con una maggiore qualità di illuminazione e consumi più bassi
  • le piantane fluorescenti a basso consumo rispetto alle incandescenti e garantiscono una vita media fino a 12000 ore
  • le piantane a Led le migliori essendo a bassissimo consumo energetico con una durata nettamente più elevata rispetto alle altre opzioni (fino a le 30000 ore con accensione immediata e una forte resistenza sia al caldo che al freddo ideali per soluzioni indoor che outdoor). L'utilizzo del dimmer le rende perfette per creare differenti effetti luminosi soprattutto nella zona giorno. I dimmer possono essere sia meccanici che elettronici e sono anch’essi un utile strumento per influire sul risparmio energetico potendo scegliere in ogni momento la potenza necessaria.
  • Le lampade da terra con sistema RGB che a differenza di quelle a LED sfruttano l'uso di tre tipi di LED: LED rosso, verde e blu (Red, Green, Blue). Questo permette di riprodurre un ampio spettro cromatico e oltre alla luce White (bianca) si potrà disporre di vari colori che decoreranno  l'ambiente e ridurranno l’affaticamento degli occhi.

In commercio si trovano anche lampade da terra senza fili che, funzionano con una batteria integrata e ricaricabile che permette di trasportarle anche in luoghi dove non vi siano prese della corrente. Alcune di queste soluzioni prevedono la presenza di celle solari che favoriscono l'autoricarica della batteria sfruttando l’energia sostenibile del sole.